Controlli e liti

La difesa del contribuente parte dai termini

di Rosanna Acierno

Ai destinatari degli atti di irrogazione sanzioni in cui si accerta l’omesso o il carente versamento di imposte non resta che affilare le armi per far valere le proprie ragioni, magari in sede di autotutela e, in caso di mancato accoglimento, davanti al giudice tributario. Occorrerà far rilevare, anzitutto, l’illegittimità dell’atto per violazione dei termini decadenziali della liquidazione e riscossione, così come previsto dall’articolo 25 del Dpr 602/73, e la sua invalidità per falsa applicazione...