Contabilità

Via libera al riporto delle perdite anche se l’azienda è affittata

di Simone Buffoni e Antonio Tomassini

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

Ammesso il riporto delle perdite fiscali e degli interessi passivi in una fusione per incorporazione: operazione valida anche se la società incorporata, avendo affittato l’unica azienda, non supera il test di vitalità economica relativo ai costi da lavoro dipendente. Tra gli elementi valorizzati dall’Agenzia , anche l’evoluzione del costo del personale della società affittuaria nelle quattro annualità precedenti la fusione.

In una operazione di fusione per incorporazione, il riporto delle perdite fiscali e degli interessi passivi è ammesso anche se la società incorporata, avendo affittato l'unica azienda, non supera il test di vitalità economica relativo ai costi da lavoro dipendente. Queste le conclusioni cui giunge l’agenzia delle Entrate con la risposta n. 88 del 2020, in risposta ad una istanza di interpello disapplicativo....

Il caso

La fattispecie sottoposta all’agenzia delle Entrate riguardava in particolare...