Imposte

Le sanzioni sono ridotte per chi si ravvede in tempi brevi

di Salvina Morina e Tonino Morina

Chi non paga o paga in ritardo l’Imu (imposta municipale sugli immobili), la Tasi (tassa sui servizi indivisibili), o la Tari (tassa rifiuti) può avvalersi del ravvedimento. Si può fruire del “perdono” anche se è stato pagato meno del dovuto. È infatti possibile sanare queste dimenticanze od omissioni con il ravvedimento previsto dall’articolo 13 del decreto legislativo 471 del 18 dicembre 1997, ed esteso alla Iuc (imposta unica comunale)dall’articolo 1, comma 695, della legge 147 del 27 dicembre...