I temi di NT+Qui Europa

Accise, chi spedisce i prodotti è responsabile fino alla consegna

La prova del buon esito della spedizione deve avere provenienza ufficiale; non è valida la documentazione del privato

di Giorgio Emanuele Degani

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 33144 del 29 novembre 2023 ha chiarito che ricade sul soggetto speditore dei prodotti sottoposti ad accisa, in regime sospensivo, l’onere di seguire ogni passaggio della procedura di circolazione e controllare l’arrivo del bene a destinazione, procurandosi la prova del buon esito della spedizione. Tale prova deve essere fornita in modo rigoroso e non può provenire da un privato ma deve avere provenienza ufficiale.

Il caso

Una società contribuente, depositaria autorizzata...