Controlli e liti

Il rischio decadenza non scusa il mancato rispetto dei 60 giorni

di Laura Ambrosi

È illegittimo l’accertamento emesso prima dei 60 giorni anche se fondato su una verifica avviata presso la sede del contribuente solo per l’acquisizione dei documenti ed ultimata negli uffici dei verificatori. Peraltro la imminente decadenza dei termini per la rettifica non configura un’ipotesi di urgenza che può autorizzare l’amministrazione finanziaria a derogare al predetto termine.

A confermare questi principi è la Cassazione con l’ordinanza 29143 depositata ieri....

L’agenzia delle Entrate notificava...