Controlli e liti

La permanenza prolungata non inficia l’accertamento

di Roberto Bianchi

Nell’ambito delle verifiche tributarie, il superamento del termine di permanenza degli incaricati dell’Amministrazione finanziaria presso la sede del contribuente, disciplinato dal comma 5, articolo 12, legge 212/2000, non comporta la sopraggiunta carenza del potere di accertamento ispettivo, né l’invalidità degli atti compiuti o l’inutilizzabilità delle prove raccolte, considerato che nessuna delle menzionate sanzioni è stata prevista dal legislatore, la cui scelta risulta razionalmente giustificata...