Contabilità

Stop al concordato se la procedura non è chiara sui costi

di Alessandro Galimberti

Non dichiarare i costi e/o gli oneri di scioglimento e/o della prosecuzione dei contratti in corso di esecuzione rappresenta una violazione del consenso informato dei creditori, e pertanto determina la revoca della proposta concordataria.

La Prima civile della Corte di cassazione - sentenza 20719/17 depositata ieri - torna a consolidare il perimetro del concordato (nella versione aggiornata dal decreto legislativo 169/2007) rimettendo al centro della procedura la dichiarazione “informata...