Professione

Sulle società tra professionisti c’è un disallineamento tra norme civili e fiscali

di Paola Bonsignore e Pierpaolo Ceroli

Nuovo cambio di rotta per l’esercizio di attività professionali “protette” in forma societaria. Il ministero dello Sviluppo economico con parere n. 415099 del 23 dicembre scorso (si veda Il Quotidiano del Fisco di ieri) ha negato alle società (nello specifico Srl odontoiatrica) che non siano «società tra professionisti» di svolgere attività per il cui esercizio è necessario essere iscritti a un albo o elenco ordinaristico in quanto, ai sensi delle disposizioni di cui alla legge 183/2011 e del Dm ...