Controlli e liti

Conflitto di residenza, basta la convivenza a provare il domicilio fiscale

di Roberto Bianchi

Un cittadino straniero che possiede una sola abitazione nel paese di provenienza, ma che risulta essere iscritto all’anagrafe di un Comune italiano e domiciliato in Italia nell’abitazione della convivente, viene considerato residente nel nostro paese in base alla convenzione sulle doppie imposizioni vigente tra l’Italia e la sua nazione di origine.
A tale conclusione è giunta la Cassazione con la sentenza 26638/2017 , depositata in cancelleria il 10 novembre 2017.
...

Un cittadino russo ha impugnato un...