Adempimenti

Detrazione Iva, la nota di variazione errata si può riemettere a fine procedura concorsuale

di Benedetto Santacroce e Simona Ficola

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24
Contenuto esclusivo Norme & Tributi Plus

La nota di variazione errata, emessa all’inizio della procedura concorsuale, può considerarsi come non emessa e legittimare il creditore a riemettere correttamente la nota di variazione al termine della procedura concorsuale rimasta infruttuosa, maturando così il diritto alla detrazione dell’Iva mai percepita.

Con questi chiarimenti nella risposta a interpello 485/2022 del 3 ottobre, l’Agenzia delle entrate torna sul tema delle note di variazione e, richiamando precedenti pronunce, ribadisce il...