Controlli e liti

Ne bis in idem: la bancarotta cede il passo all’appropriazione

di Giovanni Negri

Non può essere processato per bancarotta chi è già stato assolto, per i medesimi fatti, dall’accusa di appropriazione indebita. Si tratta infatti di una violazione del principio del ne bis in idem, così come interpretato di recente dalla Corte costituzionale. Lo afferma, ed è la prima volta, la Corte di cassazione con la sentenza n. 25651 della Quinta sezione penale. La pronuncia ha così annullato senza rinvio la condanna inflitta nel 2016 per bancarotta fraudolenta patrimoniale a carico dell’amministratore...