Controlli e liti

Stop alla sentenza d’appello che si limita a riprodurre quella di primo grado

di Andrea Taglioni

Deve essere riformata la sentenza di secondo grado che si limita a recepire pedissequamente le conclusione del primo giudice. È nulla, quindi, la sentenza di merito che non si pronuncia sui motivi di censura formulati dall’agenzia delle Entrate con l’atto di appello. A ribadire questo principio è la Cassazione con l’ ordinanza 3999/2018 di ieri.
...

La sentenza di primo grado, che vedeva accolto il ricorso del contribuente ritenendo illegittimo l’avviso di accertamento, veniva confermata dalla Ctr. Contro...