Imposte

«Tovagliometro» a prova di critiche

di Giorgio Gavelli

L’accertamento analitico-induttivo resiste alle critiche dei contribuenti, se queste ultime non riescono a rappresentare una ricostruzione maggiormente realistica e attendibile rispetto a quella emergente dai calcoli dell’Agenzia, mettendone in luce anomalie e lacune. È questo il principio giuridico che emerge dalla decisione 1061/7/2016 della Ctr Veneto, depositata lo scorso 10 ottobre (presidente De Zotti, relatore Guarda)....

Nel caso specifico, l’esercizio verificato era un ristorante di alta fascia...