Contabilità

Crediti deteriorati, l’imposta può seguire l’imponibile o “attendere” la nota di variazione

di Michele Brusaterra

Nota di accredito e perdita su crediti restano ancora separate, pertanto il comportamento contabile per la rilevazione di quest’ultima può essere duplice.
Dopo un tentativo di nozze fra le note di variazioni in diminuzione e le perdite su crediti, con riferimento ai debitori assoggettati a procedure concorsuali, posta in essere dalla legge di stabilità per il 2016, la promessa è naufragata e le due norme rimangono ancora separate.
L’articolo 101, del Testo unico delle imposte sui redditi, al comma ...