Imposte

Il rebus delle immobilizzazioni complica i conti sulla mini-Ires

di Luca Gaiani

Ammortamenti e dismissioni delle immobilizzazioni possedute al 31 dicembre 2018 rendono incerti i calcoli preventivi della mini-Ires. A fronte di un determinato ammontare di investimenti, il beneficio è dato dal minore importo tra la quota stanziata sui beni nuovi e l’incremento del residuo da ammortizzare rispetto al saldo di fine 2018, a sua volta influenzato, oltre che dagli investimenti, da variabili difficilmente preventivabili come ammortamento e cessioni dei beni preesistenti.

La pianificazione...