Imposte

Investimenti in start up innovative, lo sgravio in eccesso si riporta fino al terzo periodo successivo

di Davide Cagnoni e Angelo D'Ugo

Entro 60 giorni dal conferimento va acquisita la certificazione rilasciata dalla società oggetto dell’investimento, che attesti il mancato superamento del limite complessivo dei conferimenti, pari a 15 milioni di euro. Se la detrazione supera l’imposta lorda, l’eccedenza è sfruttabile per l’Irpef dovuta dei periodi d’imposta successivi, ma non oltre il terzo. Per i soggetti Ires, se l’ammontare deducibile supera il reddito complessivo, l’eccedenza può essere usata per ridurre il reddito dei periodi d’imposta successivi, non oltre il terzo.

Per beneficiare delle detrazioni/deduzioni sugli investimenti in start up e Pmi innovative ed evitare future contestazioni del Fisco è fondamentale acquisire tutta la documentazione necessaria, da conservare insieme a quella rilevante ai fini del modello Redditi 2020. Inoltre, occorre fare attenzione alle regole da seguire.
I documenti da conservare

In primo luogo, nel rispetto del decreto 7 maggio 2019 (che disciplina le modalità di accesso agli incentivi fiscali per gli investimenti in start up...