Imposte

L’Iva omessa 2016 dribbla il reato

di Antonio Iorio

La scadenza dell’acconto Iva del 27 dicembre segna la data di consumazione del reato di omesso versamento Iva per l’anno precedente, e quindi, nei prossimi giorni, in assenza dei pagamenti dovuti, si realizza il delitto relativo al periodo di imposta 2016.

L’articolo 10-ter del Dlgs 74/2000 sanziona con la reclusione da sei mesi a due anni, chiunque non versi l’Iva, dovuta in base alla dichiarazione annuale, entro il termine per il versamento dell’acconto relativo al periodo d’imposta successivo per...