Contabilità

La firma digitale per gli atti societari non altera le regole civilistiche

di Luigi Fruscione e Benedetto Santacroce

L’estensione della firma digitale per la sottoscrizione degli atti di trasformazione e fusione delle società copre tutti gli effetti fiscali, ma lascia inalterate le regole civilistiche che richiedono, nella maggior parte dei casi la stipula sotto forma di atto pubblico. Questa sembra essere la conclusione a cui si deve giungere leggendo la nuova formulazione dell’articolo 36 del Dl 112/2008, come modificato dal maxiemendamento al decreto fiscale (Dl 148/2017) approvato al Senato ....

In particolare...