Imposte

La geometria variabile dell’erario continentale

di Alessandro Galimberti

Il nuovo fronte Ikea, aperto ieri a Bruxelles dalla Commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager, pone ancora una volta il dito sul nervo scoperto della Comunità europea.

In un ordine cronologico neutro, i casi Starbucks, Fiat, Intel, Apple, Amazon - tutti sfociati in procedure di recupero di tassazione/aiuti indebiti, alcuni migrati anche in contenziosi giudiziari - sono lì a ricordarci che il principale concorrente (sleale?) dell’Europa è l’Europa stessa.

È infatti il caso di osservare, ancora...