Controlli e liti

La privacy non salva l’ufficio dall’onere probatorio

di Ferruccio Bogetti e Filippo Cannizzaro

Le ragioni di privacy non consentono all’amministrazione di sottrarsi all’onere probatorio. Difatti la rettifica del valore di beni immobili fondata sul confronto con altri atti notarili non è giustificata se questi non sono allegati all’accertamento. Pertanto va annullata la ripresa di maggiori imposte di registro e ipo-catastali. Questo è quanto emerge dalla sentenza 462/1/2016 della Ctp Treviso (presidente e relatore Chiarelli).
...

Nel settembre 2013 una società immobiliare acquista per 45mila euro...