Imposte

Semplificazione a rischio di errore

di Raffaele Rizzardi

Le novità relative alla dichiarazione di intento degli esportatori abituali sono l’ennesimo esempio di come un obiettivo di semplificazione e di eliminazione delle comunicazioni possa invece determinare ulteriori rischi di errore e di sanzioni.

Il fornitore dell’esportatore abituale è già penalizzato dall’incremento del suo credito Iva, in quanto non può computare queste vendite per generare plafond. Nel tempo si sono susseguite disposizioni che hanno imposto formalità anche più gravose per il fornitore...