Esperto RispondeAdempimenti

Il credito d’imposta sui sistemi di allarme previsto anche per il 2017

di Marco Zandonà

La domanda

Causa mancanza di adeguata informativa in materia, non da ultimo l'assenza di qualsiasi riferimento nelle guide fiscali dell'agenzia delle entrate in materia di interventi di ristrutturazione alla fattispecie del credito d'imposta per l'installazione di sistemi di allarme, previsto dalla legge di stabilità 2016, peraltro aggiuntivo ed alternativo allo specifico plafond di euro 96.000,00 sulle spese di ristrutturazione, si chiede se tale L’installazione di un sistema di allarme, eseguita e fatturata nel 2016, ed effettivamente pagata nel gennaio 2017, può fruire del credito d’imposta con il plafond di 96mila euro? È possibile effettuare il pagamento con modalità alternative al bonifico, come ad esempio un assegno bancario non trasferibile?
M.R. – Forlì

Il credito di imposta per i sistemi di allarme è stato istituito dall’articolo 1, comma 982 della legge 208/2015 e prorogato anche per il 2017 dall’articolo 1 della legge 232/2016 (vedi anche Dm 6 dicembre 2016) e prevede il riconoscimento di un credito d’imposta alle persone fisiche che nel corso del 2016 abbiano sostenuto spese per l’installazione di sistemi di videosorveglianza digitale o di sistemi di allarme, nonché per le spese connesse ai contratti stipulati con istituti di vigilanza dirette...