Esperto RispondeImposte

L’agente forfettario non può dedurre i contributi per il riscatto della laurea

di Nicola Forte

La domanda

Sono un agente di commercio con partita Iva e quest’anno rientro nel regime fiscale forfettario così come previsto dalla nuova legge di bilancio 2019 avendo ricavi e compensi fino a 65.000 euro.
Essendo laureato volevo riscattare il periodo di laurea (5 anni). Per il riscatto del periodo di laurea i versamento dei contributi Inps sono deducibili dal reddito imponibile oltre alla percentuale (costi) prevista dal regime forfettario e oltre ai contributi previdenziali obbligatori?
M.M. – Padova

L’articolo 1, comma 64 della legge 190/2014 disciplina le modalità di determinazione del reddito dei contribuenti forfettari. Secondo la disposizione citata possono essere considerati in deduzione dal reddito dell’attività i «contributi versati in ottemperanza a disposizioni di legge». Secondo un’interpretazione letterale, con tale espressione, il legislatore ha voluto fare riferimento esclusivamente ai contributi obbligatori in quanto collegati all’attività esercitata. I contributi relativi al riscatto...