Esperto RispondeAdempimenti

La sanzione per la rettifica trimestrale si applica anche a chi liquida mensilmente

di Giorgio Confente

La domanda

Una società, che liquida mensilmente l’Iva, nel compilare la comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva relativa al terzo trimestre 2017 ha sbagliato a compilare i dati relativamente a tutti e tre i mesi di luglio-agosto e settembre.
Si chiede se, nell’effettuare il ravvedimento consegeunte al reinvio della comunicazione con i dati corretti, la sanzione di 500 euro (ridotta a 1/8) vada versata una sola volta, oppure se il versamento deve essere moltiplicato per tre (facendo riferimento al fatto che sono sbagliati i dati di tutte e tre le liquidazioni).
G.P. – Foggia

Nel caso prospettato dal lettore, la sanzione deve essere versata una sola volta.
L’articolo 11, comma 2 ter del Dlgs 471/97 fa espresso riferimento all’omessa, incompleta o infedele comunicazione (trimestrale) dei dati delle liquidazioni periodiche. La risoluzione 104/E/2017 dell’agenzia delle Entrate - anche nelle tabelle esemplificative - fornisce le istruzioni per la rettifica della comunicazione trimestrale, a prescindere dalla periodicità della liquidazione Iva (mensile o trimestrale) adottata...