Esperto RispondeImposte

Nessuna sanzione se la maggiore rendita catastale non è stata comunicata

di Luigi Lovecchio

La domanda

Ho effettuato l’accatastamento di una casa rurale in A/3 a cui è stata assegnata una rendita presuntiva. Ho ricevuto un accertamento Imu. Nel verificare come fosse avvenuto tutto questo, risulta che dal 1992 il Catasto ho modificato la rendita elevandola senza segnalarmi l’avvenuto classamento. Ora mi trovo a dover pagare delle more.
Come posso fare? Quali moduli devo compilare per ricorrere?

Ai sensi dell’articolo 74, comma 3, legge 342/2000, con riferimento agli atti modificativi di rendite catastali adottati entro il 31 dicembre 1999, non notificati, i Comuni devono limitarsi a liquidare la differenza d’imposta dovuta, senza sanzioni e si ritiene anche senza interessi. Inoltre, l’atto di liquidazione dell’imposta costituisce altresì atto di notificazione della rendita. Ne consegue che se il contribuente ha ragioni per farlo, può impugnare la rendita contro l’agenzia delle Entrate entro...