L'esperto rispondeImposte

Possibile non svalutare i titoli anche nei bilanci 2023

È però necessario che la perdita di valore non abbia carattere durevole in base alle previsioni contenute nei principi contabili Oic 20 e Oic 21

di Barbara Zanardi

La domanda

La possibilità di non svalutare i titoli dell’attivo circolante che hanno un valore contabile inferiore a quello di mercato è stata rinnovata anche per il 2023?

La possibilità pervista per i soggetti Oic adopter di non svalutare i titoli (di debito e di capitale) dell’attivo circolante è stata rinnovata per il 2023 (articolo 1, comma 1, del Decreto 14 settembre 2023). È, dunque, consentito a tali soggetti di derogare agli ordinari criteri di valutazione e mantenere, nei bilanci 2023, i titoli iscritti nel circolante ai medesimi valori risultanti dal bilancio precedente (o al costo, se acquistati nel 2023), evitando di rilevare la svalutazione dei titoli ...