Professione

Amministratori giudiziari, stretta sui nuovi incarichi dal 25 giugno

di Guglielmo Saporito

Dal 25 giugno gli amministratori giudiziari ed i coadiutori nelle procedure antimafia, nonché i curatori fallimentari e le figure affini nelle procedure concorsuali, hanno limiti più stringenti nell’assumere gli incarichi.

Il decreto legislativo 54 /2018 ( clicca qui per consultarlo ) contiene un divieto per il futuro, cioè l’impossibilità dal 25 giugno di assumere l’incarico in presenza di rapporti con i magistrati addetti all’ufficio giudiziario. Affiancato al divieto (che vale per i nuovi incarichi...