Controlli e liti

Bancarotta per distrazione del ramo d’azienda solo con elementi certi

di Federico Gavioli

Accolta la tesi difensiva per il reato di bancarotta documentale e per distrazione: l’imprenditore è punibile laddove la cessione di singoli beni e dell’avviamento sia riferibile a elementi produttivi che sono presenti nelle poste attive di bilancio. La Corte di Cassazione con la sentenza 11053 , del 13 marzo 2018, ha annullato la sentenza dei giudici del merito che avevano disposto la condanna di due amministratori che erano accusati dei citata reati fallimentari.
Occorre ricordare, come si evince...