Adempimenti

L’integrativa a sfavore può ridurre la pretesa

di Marco Nessi e Roberto Torelli

La dichiarazione dei redditi, in quanto mera esternazione di scienza, non ha valore confessorio e, pertanto, non costituisce fonte dell’obbligazione tributaria, ma è sempre emendabile per rettificare l’errata esposizione degli importi dovuti in corrispondenza dei righi del modello dichiarativo. È questo il principio affermato dalla Ctr di Milano nella sentenza 3374/19/2017 (presidente Cusumano, relatore Rota)....

Nel caso in esame, a seguito di controllo formale ex articolo 36-ter del Dpr 600/73, l’agenzia...