Controlli e liti

La presunzione fiscale sui versamenti non giustificati dal professionista vale per il sequestro

di Romina Morrone

La presunzione legale tributaria prevista dall’articolo 32 del Dpr 600/1973 costituisce (ancora) indizio idoneo ad integrare il fumus commissi delicti per disporre la misura cautelare reale in sede penale, se il professionista, socio di uno studio legale, non dimostra in modo analitico l’estraneità dei versamenti sul suo conto corrente ai fatti imponibili. Lo ha chiarito la Cassazione nella sentenza 26274/2018 .
...

Il Tribunale cautelare ha annullato il decreto di sequestro preventivo delle somme di...