SpecialiImposte

Superbonus: gli ultimi chiarimenti del Fisco e la proroga al 15 aprile per la cessione

a cura di Cristiano Dell'Oste

● I LAVORI AGEVOLATI

Il superbonus del 110% incentiva interventi trainanti di miglioramento energetico (comma 1 dell'articolo 119 del decreto Rilancio) e/o di riduzione del rischio sismico (comma 4). Ognuna delle due categorie di lavori trascina con sé un diverso set di interventi trainati: in particolare, il sismabonus può “trainare” solo l'installazione degli impianti fotovoltaici; i lavori di miglioramento energetico, invece, possono trainare tutti gli interventi ecobonus ordinario (articolo 14 del Dl 63/2013), il fotovoltaico, le colonnine di ricarica e – a seguito della legge di Bilancio 2021 – l’installazione di ascensori e altre opere contro le barriere architettoniche.

Sismabonus

Detrazione al 110% per tutte le opere antisismiche di Marco Zandonà (23 marzo 2021)

Sismabonus acquisti, i tre requisiti per la compravendita di Angelo Busani e Giuseppe Ottavio Mannella (18 marzo 2021)

Sismabonus con ecobonus possibili con spese separate di Giorgio Gavelli e Gian Paolo Tosoni (2 febbraio 2021)

Lavori trainati

Va confermato il 110% per chi elimina le barriere architettoniche senza disabili o over 65 nell’edificio di Dario Aquaro (7 aprile 2021)

Nuovi infissi nel 110% solo con dimensioni e forma uguali di Alessandro Borgoglioe Luca De Stefani (5 aprile 2021)

Fuori dal 110% le finestre del vano scala condominiale non riscaldato di Alessandro Borgoglio (10 marzo 2021)

Superbonus per fotovoltaico su terreno pertinenziale di Saverio Fossati (10 marzo 2021)

General contractor e professionisti

Costi del general contractor esclusi dal 110% di Giorgio Gavelli (2 aprile 2021)

Spese professionali disaggregate se il superbonus comprende più interventi di Giorgio Gavelli e Barbara Zanardi (1 febbraio 2021)

Ampliamenti e demolizioni

L’ampliamento a seguito di ricostruzione è agevolato solo dal 110% antisismico di Pierpaolo Ceroli e Stefano Cingolani (24 febbraio 2021)

Spese di ampliamento agevolate solo in caso di demolizione di Alessandro Borgoglio (31 marzo 2021)

● GLI EDIFICI AMMESSI

Gli immobili interessati dal superbonus sono unità unifamiliari, unità indipendenti all'interno di edifici plurifamiliari e condomìni. Gli edifici plurifamiliari posseduti da un unico proprietario persona fisica (o in comproprietà tra più persone fisiche) sono ammessi – a seguito della legge di Bilancio 2021 – solo se comprendono fino a 4 unità immobiliari. Le unità non residenziali (negozi, uffici, eccetera) sono ammessi se compresi in condomìni con prevalenza della superficie residenziale. Le unità nelle categorie A/1, A/8 e A/9 chiuse al pubblico sono esclude dal 110% (ma non per i lavori su parti comuni). Gli edifici non residenziali sono esclusi, eccezion fatta per quelli posseduti da enti del Terzo settore indicati alla lettera d-bis), comma 9, dell’articolo 119 e dagli spogliatoi (per i soli immobili posseduti da società e associazioni sportive).

L’edificio con quattro appartamenti di un unico proprietario è assimilato al condominio di Gian Paolo Tosoni (29 gennaio 2021)

Nelle unità autonome fognature e impianti idrici possono essere comuni di Giuseppe Latour (16 febbraio 2021)

L'uso promiscuo non vale per coniugi senza partita Iva di Giorgio Gavelli e Gian Paolo Tosoni (11 marzo 2021)

Particelle divise solo formalmente, sì al 110% di Saverio Fossati e Giuseppe Latour (22 febbraio 2021)

Proprietà piena e nuda sulle due unità di uno stesso edificio: sì al superbonus di Alessandra Caputo e Gian Paolo Tosoni (27 gennaio 2021)

● I SOGGETTI AMMESSI

I beneficiari del superbonus sono in primo luogo le persone fisiche e i condomìni. Quando intervengono nella veste di condòmini, possono beneficiarne anche le imprese e gli altri soggetti. Espressamente indicati al comma 9 dell'articolo 119 sono gli istituti case popolari, alcune tipologie di soggetti del Terzo settore e le associazioni e società sportive (per i soli spogliatoi).

Associazioni sportive dilettantistiche, la convenzione con il Comune basta per il 110% di Giuseppe Latour (11 febbraio 2021)

Parrocchie escluse dal 110%, non sono Onlus, Odv o Aps di Gabriele Sepio (18 Gennaio 2021)

Dre Lombardia: le case del Comune fuori dal 110% (13 gennaio 2021)

● IL CALENDARIO DELLE SPESE

A seguito della legge di Bilancio 2021 sono agevolate le spese sostenute dal 1° luglio 2020 fino al 30 giugno 2022, da chiunque sostenute. Si può arrivare al 31 dicembre 2022, a patto che i lavori siano completati almeno per il 60% alla data del 30 giugno 2022, per i soli condomìni (o edifici plurifamiliari posseduti da un unico proprietario – ove ammessi al 110%). Le spese sostenute fino al 2021 sono recuperabili in 5 rate; quelle sostenute nel 2022 in 4 anni. Gli istituti autonomi case popolari beneficiano “di base” di 6 mesi in più e con la proroga per i lavori completati al 60% possono arrivare al 30 giugno 2023.

Superbonus, il nuovo extra-time dipende dall'avanzamento del cantiere di Giorgio Gavelli (28 dicembre 2020)

● REQUISITI DEGLI INTERVENTI

Gli interventi di miglioramento energetico richiedono l'Ape pre e post intervento, devono migliorare di due classi energetiche l'immobile e – per i lavori avviati dopo il 6 ottobre 2020 – devono garantire il rispetto dei requisiti previsti dal Dm Requisiti 6 agosto 2020. Va garantita anche la congruità delle spese. Gli interventi di riduzione del rischio sismico devono invece assicurare l'efficacia in termini di riduzione del rischio sismico delle opere svolte. Per beneficiare del 110% occorre sempre l'asseverazione redatta da un tecnico abilitato (sia per la versione del miglioramento energetico, sia per quella antisismica), che certifichi il rispetto dei requisiti richiesti.

In vigore i nuovi requisiti tecnici di Luca De Stefani (5 ottobre 2020)

Rebus di posa in opera e prezzari di Luca Rollino (25 gennaio 2021)

Dall’agenzia via libera all'auto-asseverazione del professionista di Giuseppe Latour (22 marzo 2021)

Ape convenzionale anche per le singole unità di Alessandro Borgoglio (15 marzo 2021)

Superbonus su parti comuni, nella spesa massima anche le pertinenze non riscaldate di Alessandro Borgoglio (19 gennaio 2021)

Ape eseguita anche da un certificatore ma solo l’iscritto all’Albo può asseverare di Luca Rollino (23 dicembre 2020)

● CESSIONE O SCONTO IN FATTURA

Se si sceglie di sfruttare la detrazione sotto forma di cessione del credito d'imposta o dello sconto in fattura, occorre anche il visto di conformità. Sia l'asseverazione che il visto servono anche se si sceglie di effettuare la cessione del credito d'imposta o lo sconto in fattura per stato avanzamento lavori. In questo caso, però, i Sal non possono essere più di due e devono essere pari almeno al 30 per cento.

Il Sal chiuso nel 2021 non sblocca cessione e sconto di Giorgio Gavelli e Gian Paolo Tosoni (1° aprile 2021)

Comunicazione di cessione o sconto in fattura fino al 15 aprile. Entra anche il fotovoltaico di Giorgio Gavelli (30 marzo 2021)

Bonus casa ceduti: stop ai controlli fino all’ottavo anno sul contribuente di Silvio Rivetti (6 aprile 2021)

Onorario del 110% tassato al momento del sì allo sconto in fattura di Giuseppe Carucci, Gian Paolo Tosoni e Barbara Zanardi (8 febbraio 2021)

Cessione del 110%, opzione emendabile fino all’utilizzo del bonus di Giuseppe Carucci e Barbara Zanardi (18 febbraio 2021)

Polizze valide ma serve la verifica di Saverio Fossati e Giuseppe Latour (18 gennaio 2021)

● I DOCUMENTI

Le risposte delle Entrate e del Mise a Telefisco Speciale superbonus

La guida delle Entrate sul superbonus

Il decreto del Mise sui tetti di spesa

Il decreto del Mise sulle asseverazioni

La circolare 24/E/2020 dell’Agenzia

La circolare 30/E/2020 dell’Agenzia

Il provvedimento delle Entrate 8 agosto 2020 sulla cessione del credito

Il modello per la cessione del credito

Le istruzioni al modello per la cessione (aggiornate il 12 ottobre 2020)

Newsletter

Ogni mattina l'aggiornamento sulle ultime novità dalla redazione di Norme e Tributi. Uno strumento gratuito e indispensabile per la professione.

Community

Il punto di incontro tra professionisti, esperti fiscali e la redazione di Norme e Tributi, sugli argomenti di maggiore attualità.