Contabilità

Fallimento, al Pm poteri ampi

di Alessandro Galimberti

Mano libera al pubblico ministero nel chiedere la dichiarazione di fallimento. Il rappresentante dell’accusa può infatti far viaggiare su due binari diversi e separati l’indagine preliminare e la cosidetta notitia decoctionis, sintomo inequivocabile dell’insolvenza dell’impresa debitrice. Lo ribadisce la Prima sezione civile della Cassazione (sentenza 8903/17, depositata ieri) intervenendo sul ricorso di legittimità di un’immobiliare romana fallita nel 2011 sotto il peso di ingenti debiti (tra cui...