Contabilità

Gruppi, azioni proprie senza diritto di voto

di Redazione Norme e tributi

Le azioni proprie devono essere considerate «azioni prive dei diritti di voto esercitabili nell’assemblea generale» ai fini della disciplina della tassazione di gruppo. Pertanto, precisa l’agenzia delle Entrate nella risposta n. 20/2019 pubblicata ieri sul suo sito, la loro presenza assume carattere neutrale per il rispetto del criterio della partecipazione al capitale sociale a agli utili previsto dalla normativa fiscale. La partecipazione si considera infatti «rilevante» quando, congiuntamente...