Contabilità

LE PAROLE DEL NON PROFIT/Terzo settore, spazio a quote di minoranza in soggetti lucrativi

di Gabriele Sepio e Fabio Massimo Silvetti


Gli enti del Terzo settore (Ets) possono investire in azioni e quote di minoranza in soggetti lucrativi, ai fini di una gestione patrimoniale di carattere statico-conservativo. I relativi dividendi e plusvalenze sono determinati e tassati con le modalità ordinarie ai sensi degli articoli 143 e 144 del Tuir e vanno reinvestiti nelle finalità istituzionali. Quanto sopra trova conferma nei decreti di riforma del Terzo settore, oltre che in chiarimenti interpretativi già forniti dall’amministrazione...