Adempimenti

Modelli Redditi e Irap, invio entro il 28 febbraio anche per disinnescare la dichiarazione infedele

L’invio entro i 90 giorni dal termine non serve solo a rimediare all’omessa trasmissione (anche per un errore dell’intermediario) ma anche per neutralizzare errori nel modello presentato. Nel 2024 e nel 2025 con la riforma fiscale cambieranno le date

di Stefano Vignoli

Ancora pochi giorni per l’invio tardivo dei modelli Redditi 2023 e Irap 2023 relativi al periodo di imposta 2022: i contribuenti hanno tempo fino al 28 febbraio 2024 per regolarizzare l’omesso invio della dichiarazione alla scadenza originaria del 30 novembre 2023.

L’articolo 2, comma 7, del Dpr 322/1998 dispone infatti che sono valide le dichiarazioni presentate entro 90 giorni dalla scadenza: ne consegue che per il 2024, anno bisestile, il termine non scade il 29, ultimo giorno di febbraio, ma sempre...