Imposte

Differimento dei termini solo se “pro fisco”

di Anna Abagnale e Benedetto Santacroce

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24

Il differimento dei termini di accertamento Iva non implica l’allungamento dei termini di presentazione della dichiarazione integrativa a favore.

Con l’interpello 328/E le Entrate forniscono una lettura delle norme fiscali “asistematica”. Il caso è quello di un contribuente che ha maturato un credito Iva nell’anno d’imposta 2013, chiesto a rimborso con la dichiarazione Iva 2014. Sennonché, a fronte della richiesta di documentazione integrativa avanzata dalle Entrate nel 2016, il contribuente risponde...