Controlli e liti

Appello inammissibile se viene meno l’interesse concreto

di Roberto Bianchi

L’appello presentato dall’amministrazione finanziaria avverso una sentenza di primo grado alla stessa sfavorevole, risulta essere inammissibile allorché la richiesta di riforma della sentenza risulti essere fondamentalmente manchevole di significato.

Nel caso in esame la controversia ha per oggetto un’intimazione di pagamento afferente a una cartella interamente soddisfatta, sebbene nelle more del giudizio, attraverso il pagamento eseguito dal debitore. Dall’inammissibilità dell’appello, di conseguenza...