Il CommentoImposte

Bonus ricerca e sviluppo, sanatoria incostituzionale: solo il fisco ci guadagna

di Enrico De Mita

I contribuenti che, alla data di entrata in vigore del decreto legge 146/2021, ossia al 22 ottobre, hanno utilizzato in compensazione il credito d’imposta per investimenti in attività di ricerca e sviluppo per gli anni 2015-2019, possono effettuare il riversamento dell’importo del credito utilizzato, senza applicazione di sanzioni e interessi.

La precisazione, quasi pleonastica, che segue, dà la misura del lodevole intento dell’esecutivo sul piano delle intenzioni, ma insufficiente sul piano costituzionale...