Imposte

Comprare casa, Imu e Tari con diversi criteri di calcolo (e ripartizione in condominio)

di Giuseppe Debenedetto

Comprare la casa vuol dire anche diventare un contribuente per Imu e Tari.
L’Imu è dovuta dal solo possessore degli immobili, ad eccezione delle abitazioni principali (e altri casi assimilati, come gli alloggi delle cooperative edilizie a proprietà indivisa) che sono esenti. E dal 2020 è entrata in vigore la nuova Imu, che ha unificato la vecchia Imu e la Tasi (tributo comunale sui servizi indivisibili, introdotto dal 2014, da ripartire tra proprietario e occupante), ponendo così fine alla irragionevole...