Controlli e liti

DECRETO FISCALE/3 - Liti pendenti, il ricorso viziato non preclude il condono

di Salvina e Tonino Morina

In breve

A giugno è stato presentato un ricorso - mediazione contro un accertamento emesso dall’agenzia delle Entrate. L’ufficio ritiene il ricorso inesistente per difetto di notifica. Si può fruire delle norme del Dl 119/2018?

Il lettore può avvalersi della definizione agevolata, di cui all’articolo 6, del decreto legge 23 ottobre 2018, n. 119. Per avvalersi della definizione, è necessario che la lite fiscale sia pendente, anche a seguito di rinvio, al 24 ottobre 2018 e che, alla stessa data, il ricorso introduttivo del giudizio di primo grado «sia stato notificato alla controparte», cioè all’ufficio delle Entrate, cosa che nel caso del lettore è successa. Non è necessario che, entro il 24 ottobre 2018, vi sia stata anche...