Imposte

Dogane, doppia opzione per la definizione dei dazi

di Benedetto Santacroce ed Ettore Sbandi

Nella scelta dei criteri applicativi del perfezionamento attivo, gli operatori Ue devono considerare gli impatti più favorevoli non solo ai fini dei dazi, ma anche ai fini dell’Iva.
Tra le novità del nuovo codice doganale (Cdu) entrato in vigore il 1° maggio 2016, infatti, sta la radicale revisione del regime doganale speciale del perfezionamento attivo e l’introduzione di nuovi particolari criteri per il calcolo dei dazi da corrispondere all’importazione.

Con il regime in esame, infatti, gli...