Diritto

Effetti protettivi preventivi anche per chi presenta il piano attestato di risanamento

di Luca Dal Prato

In breve

L’articolo 9, comma 5-bis, del Dl 23/2020 (decreto liquidità) cper incentivare l’utilizzo di strumenti risolutivi della crisi d’impresa estende esplicitamente, ai piani ex articolo 67 della legge fallimentare, uno dei benefici del più complesso istituto del concordato preventivo.

Le società intenzionate a presentare un piano attestato ex articolo 67, terzo comma, lettera d) della legge fallimentare possono oggi, per espressa previsione di legge, beneficiare degli effetti “protettivi preventivi” della domanda di concordato ovvero del blocco delle azioni esecutive e della sospensione dei pagamenti pregressi già dalla fase antecedente il deposito del piano.

È questo, in sintesi, il contenuto del nuovo articolo 9, comma 5-bis, del Dl 23/2020 (decreto liquidità) che al fine di ...