Controlli e liti

Il giudicato esterno richiede la stessa obbligazione tributaria

di Andrea Taglioni

L’efficacia espansiva del giudicato esterno, ancorché applicabile a due giudizi tributari diversi, presuppone comunque l’identità dell’oggetto da cui nasce il rapporto tributario sottostante. I giudici devono indicare le ragioni per le quali il giudicato, formatosi in altri procedimenti, esplica gli effetti sulla decisione assunta.
È il principio messo in evidenza dalla Cassazione con la sentenza n. 21404 depositata ieri.
La vicenda trae origine dell’impugnazione di un avviso di accertamento per ...