Controlli e liti

Il neodirettore delle Entrate Ruffini: «Va aiutato chi alza la saracinesca tutti i giorni»

di Marco Mobili e Giovanni Parente

«Meno burocrazia, carta e timbri, meno adempimenti, ingiustizie, meno distacco dalla vita reale di chi produce, meno distanza dalla lingua italiana e, se saremo bravi, anche meno balzelli». Da Ernesto Maria Ruffini, neodirettore delle Entrate “fresco” anche dell’ok della Corte dei conti alla registrazione della sua nomina (si veda quanto anticipato ieri su queste colonne), arriva un messaggio chiaro ai dipendenti dell’Agenzia. Nella lettera indirizzata alle quasi 40mila unità del personale dell’Agenzia...