Controlli e liti

Iva, sui servizi internazionali la sostanza prevale sulla forma

di Anna Abagnale e Ettore Sbandi

Per i Giudici unionali, ancora una volta, la sostanza prevale sulla forma e la non imponibilità Iva per i servizi internazionali è garantita anche per gli stadi di fatturazione precedenti all’ultimo, purché sia chiara la natura e la destinazione della prestazione resa.
La sentenza C-33/16 interviene infatti sulla qualificazione giuridica di alcune operazioni di carico e scarico merci su navi adibite alla navigazione in alto mare ed esercenti attività commerciali, rese da un operatore in favore di ...