Controlli e liti

L’atto di destinazione può essere revocato

di Angelo Di Sapio e Daniele Muritano

L’atto di destinazione (articolo 2645-ter del Codice civile) compiuto in pregiudizio del creditore è passibile di revocatoria.

Questo il principio dettato dal Tribunale di Arezzo con la sentenza del 24 agosto scorso, n. 966/2017, nel solco della sentenza della Corte di appello di Bologna del 10 agosto 2017, n. 1845/2017 (si veda «Il Sole 24 Ore» del 26 ottobre).

Una madre, cui era stato notificato un decreto ingiuntivo nel 2009, opposto ma confermato con sentenza del febbraio 2014, con atto trascritto...