Controlli e liti

L’inerenza dei costi infragruppo si valuta sull’insieme delle attività

di Alessandro Galimberti

L’inerenza dei costi deducibili o detraibili nei rapporti infragruppo va valutata secondo il criterio della coerenza e dell’utilità economica dell’intera attività svolta. L’apprezzamento di questi criteri deve far emergere, in sostanza, i vantaggi derivati dai costi - dedotti o detratti - nel loro insieme alle società appartenenti al medesimo gruppo d’imprese.

La V civile della Cassazione - ordinanza 20113/18, depositata ieri - torna sulla materia sdrucciolevole dell’inerenza dei costi infragruppo...