Imposte

L’Iva per operazioni ante-fallimento non è un credito prededucibile

di Simona Ficola e Benedetto Santacroce

L’Iva sui corrispettivi incassati durante la procedura concorsuale relativa ad operazioni eseguite ante-fallimento non è un credito prededucibile, ma una volta dichiarata e versata non può essere oggetto di dichiarazione integrativa a favore né può essere richiesta a rimborso.

L’agenzia delle Entrate, con la risposta 455/2019 pubblicata il 31 ottobre , ha chiarito il dubbio di un contribuente che, in base ad una precedente risposta fornita dalla medesima Agenzia il 28 maggio scorso (risposta...