Imposte

LE PAROLE DEL NON PROFIT/Attività e obiettivi incidono sul regime fiscale

di Gabriele Sepio

Con il Codice Unico del Terzo settore viene riordinata la disciplina civilitica e fiscale attraverso una revisione organica che razionalizza i molteplici regimi attualmente esistenti. Viene cosi introdotta una regola unica valida per tutti gli Enti del terzo settore (Ets) che traccia una linea di separazione netta tra gli enti no profit, che svolgono in prevalenza attività non commerciale, e attività profit.
Le nuove regole incideranno inevitabilmente anche sulle scelte che gli enti saranno chiamati...