Controlli e liti

Niente mini-voluntary per le attività in un altro Stato estero

di Fabio Fiorentino e Federico Innocenti

Le attività di natura finanziaria detenute in uno Stato estero diverso da quello di origine del reddito di lavoro autonomo o dipendente non possono beneficiare della mini voluntary. La conferma è arrivata dalla circolare 12/E/2018 . Questa restrizione del campo di applicazione della sanatoria è stata introdotta con il provvedimento dell’agenzia delle Entrate 110482/2018 (paragrafo 2.2) , ma, in realtà, non è prevista dalla norma primaria (articolo 5-septies del Dl 148/2017), la quale, invece, consentirebbe...